Nuova Collezione Gucci “EPILOGUE”: un nuovo inizio della libertà d’espressione

collezione Gucci

Nuova Collezione Gucci “EPILOGUE”: un nuovo inizio della libertà d’espressione

Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, ha iniziato a Febbraio un percorso intenso e creativo, che si è concluso con l’ultima collezione Gucci Epilogue per stagione invernale 20/21.

La nuova collezione Gucci, chiamata “Epilogue”, è composta da 76 look che omaggiano gli anni ’70, in cui lo stile Gucci trasuda da tutte le parti.

Lo stile degli abiti e degli accessori parlano di libertà di espressione, nelle loro immagini e stampre colorate, per molti ma non per tutti, perchè interpretano quei canoni di apparire diversi ed originali.

La sfilata della nuova collezione Gucci è stata accompagnata da una diretta streaming, che svelava il making-Off dello show, in modo da far sentire lo spettatore immerso e parte dell’evento.

La collezione Epilogue è l’ultima parte di una narrazione d’amore verso il proprio lavoro, e verso tutti i collaboratori di Alessandro Michele, che dietro le quinte hanno svolto un duro lavoro, meritando di diventare protagoniste agli occhi del grande pubblico.

Qui i creatori diventano performer, si sente dire durante la diretta: sono i designer stessi a indossare i capi, non dei modelli di professione, ma le persone che lavorano nell’ufficio stile o in altri ambiti aziendali, e che contribuiscono quotidianamente al successo del marchio.

gucci nuova collezione

Come vedete dagli scatti, ecco gli appunti dei look, i nomi e le professioni di chi li indossa. Beatrice, ad esempio, designer di borse a mano, handbags designer, mentre Daniele, che disegna l’abbigliamento donna.

C’è tanta voglia di ricominciare dopo la pandemia, ed “EpilogueThe final part of a fairytale” è al tempo stesso un inizio, un’idea creativa che si sposa tanto con il periodo di isolamento forzato, dalle paure all’incertezze.

Un periodo che ha fatto maturare molti dei nomi importanti del settore della moda, con la voglia di ripartire, cambiando il sistema classico della moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top